Innovazione e sperimentazione per il successo aziendale

La creatività e le nuove idee possono portare la tua azienda nel futuro

In un mondo in cui tutto si muove velocemente e le tecnologie hanno assunto un ruolo fondamentale nella vita di tutti i giorni, l’innovazione e la sperimentazione aziendale sono l’unica soluzione per restare attivi sul mercato e proiettarsi con fiducia verso il futuro.

Non è più possibile accontentarsi dei successi ottenuti in passato, ma diventa fondamentale sapersi adattare in fretta alle trasformazioni in atto.

In un processo ideale di innovazione costante, tutti i dipendenti dovrebbero essere coinvolti e spronati a sperimentare e proporre nuove idee. Questa modalità di lavoro aziendale può però comprendere una piccola percentuale di rischio legata alla sperimentazione di nuovi processi e strumenti, che spesso impedisce agli imprenditori di esplorare a fondo le nuove opportunità economiche e tecnologiche per paura del fallimento. Sapere da dove nascono questi timori può essere utile per sviluppare una nuova mentalità rivolta all’innovazione.

Gli ostacoli all’innovazione aziendale

L’azienda del futuro, per poter innovare e progredire davvero, deve riuscire a liberarsi degli ostacoli che le impediscono di procedere verso il successo.

Il fattore principale che blocca l’evoluzione è la tendenza a guardare il mondo dalla prospettiva del passato. Molti manager e imprenditori si affidano alla convinzione che ciò che ha avuto successo in precedenza è destinato ad averlo anche in futuro, ma in realtà non è così. Basta pensare ad esempio a colossi come Nokia, leader del mercato fino all’avvento degli smartphone e poi superata ampiamente da chi, a sua differenza, ha saputo investire su prodotti innovativi.

Basandosi sulla fiducia nell’efficienza dei processi già sviluppati, gli imprenditori sono portati a chiedere una dimostrazione misurabile della portata di una nuova teoria o dell’uso di un nuovo strumento, che però non sono quantificabili. Agendo in questo modo in realtà non si sta puntando all’innovazione, che ha bisogno di continui esperimenti, ma a un progresso incrementale più statico e che impedisce alla creatività di portare vantaggi al proprio business.

Creatività e sperimentazione per l’innovazione

Alla base dell’innovazione aziendale deve sempre esserci una mentalità improntata alla sperimentazione. Ogni passo verso il futuro nasce da test ed esperimenti di cui il risultato non sempre è prevedibile.

Il processo di verifica e controllo dei risultati, compresi gli inevitabili fallimenti, è fondamentale per l’evoluzione di ogni azienda. Alle aziende spetta poi il compito di trasformare gli esiti negativi in una importante fonte di apprendimento e in uno stimolo per tentare ogni giorno qualcosa di nuovo.

Tutti i settori di un’azienda offrono opportunità per sperimentare e dare prova della propria creatività, dai nuovi prodotti alla realizzazione di prototipi, da particolari offerte o modalità di comunicazione a idee originali e moltissimo altro. L’importante è saper cogliere l’occasione, analizzare i dati che provengono dai test e sfruttarli al meglio per raggiungere il successo.

L’innovazione parte da tutti

Quando si parla di innovazione si è soliti pensare a un reparto specifico dell’azienda, dove si concentrano le persone più creative. In realtà la mentalità vincente prevede che tutti i dipendenti partecipino con le proprie idee, favorendo la nascita di progetti interessanti a basso costo, senza la paura di fallire. Un modello da seguire in questo senso potrebbe essere quello di Google, non a caso una delle aziende più innovative in campo digitale e non solo. Qui l’orario di lavoro di ognuno è dedicato per l’ 80% a occupazioni “standard” e il 20% a progetti “laterali” che non richiedono l’approvazione del supervisore (facevano parte di questi ultimi le informazioni di traffico su Google Maps o le Google News).

 

Questo cambio di mentalità potrà avvenire solo quando tutti i dipendenti si sentiranno autorizzati a proporre idee e progetti che garantiscano un avvicinamento alle esigenze dei clienti e del mercato e che favoriscano l’iper-personalizzazione dei servizi e la possibilità di instaurare nuove partnership.

Le aziende che avranno successo, soprattutto in futuro, saranno dunque quelle che potranno contare sulla curiosità dei propri dipendenti e sulla loro voglia di esplorare nuovi metodi e opportunità.  

Ho letto ed accettato l’informativa sulla privacy *

Altre news


Vuoi parlarci della tua idea?
Informativa estesa sull'uso dei cookies