Continua

4 motivi per investire su un software di Inbound Marketing

Migliora i tuoi risultati

Matteo
Matteo Social Media Manager

Per mettere veramente il cliente al centro c’è bisogno di organizzazione.

Se ti stai chiedendo perchè investire su un unico software di Inbound Marketing probabilmente hai provato a muovere i primi passi in questo mondo e ti sei reso conto che, da solo, si fa fatica.

Per compiere a pieno la grande “rivoluzione copernicana” richiesta dall’Inbound e mettere veramente il cliente al centro c’è bisogno di organizzazione.

Affidarsi a uno strumento per affrontare la sfida dell’Inbound Marketing conviene per almeno 4 motivi:

  • Pianificare
  • Monitorare
  • Ottimizzare
  • Conoscere

Scarica la guida all'Inbound marketing

Elaborata dopo un esperienza di oltre 100 campagne

1. Pianificare

Inutile dire che per pianificare, in realtà, esistono mille metodi differenti: dai post-it sul monitor del pc, al sistema di workflow più evoluto che l’ingegneria sia riuscita a partorire.

Quindi perché affidare la parte della pianificazione a un software per lInbound Marketing?
Perché nasce appositamente per questo: mettere su un’unica timeline tutte le attività social, DEM, blogging permette di organizzare percorsi anche molto articolati e complessi
Tutta questa dinamicità non rischia di generare confusione o intoppi perché il burattinaio che tira i fili è uno e non entra in contrasto con altri.

Sicuramente puoi pianificare i post su Facebook, non mettiamo in dubbio che tu sia in grado anche di pianificare la Newsletter… ma perché non prendersi solo il bello di questo lavoro?

Pianifica, studia, crea: prendi le redini della situazione e gioca perché è per questo che sei fondamentale nel tuo lavoro, per l’apporto geniale che puoi dare… i click meccanici lasciali fare a una piattaforma per l’Inbound Marketing.

2. Monitorare

Belli i post, splendidi gli articoli, meravigliosa tutta questa pianificazione… ma i risultati dove stanno?

Esistono gli insights di quasi ogni strumento utilizzato nel processo di Inbound Marketing

Per ogni mezzo schermate di grafici colorati, ciascuno con la sua legenda e il suo linguaggio da capire. Se invece ci si affida a una piattaforma dedicata, in primis si è certi di poter monitorare ogni passaggio e poi ti puoi rilassare.

Impara bene a leggere ogni sezione, conosci a fondo l’interfaccia e valuta una campagna per intero in un unico colpo d’occhio, senza dover andare a guardare passaggio per passaggio i risultati che ha dato ogni azione.

Con uno specchio chiaro dei risultati è più facile scegliere dove migliorarsi, in che canali continuare a investire e che ritorno effettivo si ha da ogni investimento. 

3. Ottimizzare

Non c’è mai tempo e si è sempre in carenza di personale.

Niente panico, riuscire a organizzare il lavoro è la parte più impegnativa: già descritta alla voce pianificare. Una volta fatta quella, è utile essere focalizzati sulla creazione dei contenuti giusti, ma il resto lo farà il software.

Riuscire a delegare parti del lavoro a uno strumento aiuta a rimanere focalizzati sugli obiettivi e non perdere tempo, energie e denaro su passaggi che sono tranquillamente eseguibili da un sistema automatizzato.

Il valore della persona creativa deve essere preponderante, non ha senso spegnere l’entusiasmo obbligando un reparto che dovrebbe brulicare di idee dietro a mansioni ripetitive e meccaniche.

4. Conoscere

Non più solo un insieme di numeri, ma finalmente volti, nomi, cognomi e ragioni sociali.

Un buon software per l’Inbound Marketing ti proporrà sicuramente un CRM integrato.

Uno strumento molto utile per monitorare i comportamenti di tutte le persone che gravitano attorno alla tua attività: visitatori del sito, lead, contatti interessati, clienti, sia nuovi sia super fidelizzati…

Immagina di vedere i comportamenti di chi è interessato ai tuoi prodotti e ai tuoi servizi: sicuramente può essere utile per rendere più idonei i punti di contatto che pianifichi con lui.
Riesci a vedere quanti miglioramenti potresti fare nell’interagire col cliente?

Conoscere chi hai di fronte fa prendere consapevolezza all’azienda che riesce così a proporsi in maniera vincente sul mercato.

Inoltre, se utilizzi bene il CRM può risultare un ottimo mezzo per mettere in maggior comunicazione la parte

sales con chi invece si occupa del marketing.
Le interazioni tra reparti portano a una velocizzazione dei processi oltre che a una riduzione degli errori.

I software per l’Inbound Marketing sono sicuramente moltissimi e ti potresti trovare un po’ perso nella scelta dello strumento da adoperare.

La cosa importante è avere chiaro in mente i problemi che si vogliono risolvere affidandosi ad una piattaforma: una volta identificati, sarà sicuramente più semplice capire chi sul mercato è in grado di risolverli.

Come in tutte le cose all’inizio ti sembrerà di essere un po’ in alto mare, ma ingranando un metodo vedrai che è uno strumento che porta certamente a una win-win-win situation dove imprenditore, operativi e cliente ottengono il massimo.

Scarica la guida all'Inbound marketing

Elaborata dopo un esperienza di oltre 100 campagne

Scarica qui