Continua

5 consigli per iniziare una strategia di content marketing

Content marketing per informare e costruire relazioni durature con i clienti

Matteo
Matteo Social Media Manager

Creare una strategia di contenuti che faccia sentire il tuo pubblico appagato

Quanto è fondamentale creare una strategia di contenuti che faccia sentire il tuo pubblico appagato quasi da affermare: "Grazie a Dio, ti ho trovato"? 
Oggi come ieri continuiamo a sentire che il contenuto è fondamentale, indispensabile e altamente influente per promuovere i tuoi prodotti e servizi sul web.

Di seguito vi suggeriamo 5 step da seguire per pianificare una strategia della serie Oh my God!

Ma prima di tutto facciamoci la domanda scontata quanto fondamentale: 
che cos'è il content marketing?

Si tratta di una forma di marketing che prevede la creazione e la condivisione di contenuti che ha come scopo quello di non vendere direttamente, ma informare un potenziale cliente a tal punto da costruire con lui una relazione duratura. 

Sui contenuti puoi variare: articoli, infografiche, Q&A, video, guide, seminari, webinar, podcast etc etc..

Possiamo pensare al content marketing come un set cinematografico; tu (il content strategist) sei il regista che sta dirigendo gli attori (il contenuto) nel sapere dove stare, cosa dire, e dove e come dirlo per suscitare la risposta che desideri tra i tuoi spettatori.

Tutto chiaro? Iniziamo a creare la tua strategia per i contenuti attraverso 5 semplici consigli.

Scarica la guida all'Inbound marketing

Elaborata dopo un esperienza di oltre 100 campagne

1. Fissa l'obiettivo e canalizza le vendite con il content Marketing

Dobbiamo canalizzare le vendite con le nostre parole, ovvero condurre pazientemente l'acquirente verso un percorso decisionale di tre fasi: consapevolezza, valutazione e acquisto. 

In questi termini il content marketing è considerato un canale di sensibilizzazione, il che significa che è qualcosa che si colloca in tutte le fasi del processo di vendita, pertanto i copywriter accaniti dovranno tenere a mente sempre 4 fasi critiche della canalizzazione: 

  • attrarre nuovi clienti
  • convincere i clienti a comprare
  • chiudere la vendita
  • fidelizzare

2. Conosci il tuo pubblico

Questo è un concetto fondamentale..altro che conosci te stesso, conosci il tuo pubblico. Come puoi vendere il tuo prodotto o servizio se non sai a chi stai vendendo?

Conoscere il pubblico/target va oltre la creazione di un personaggio immaginario che hai salvato nei preferiti di Instagram; è più complesso del semplice ipotizzare se la tua buyer persona pratichi yoga o acquisti prodotti biologici; devi grattare sotto la superficie per conoscerla meglio. 

Parla con i membri del tuo pubblico ideale e prendi appunti. Siedi ad un caffè e osserva, ascolta i loro discorsi, ottieni informazioni su chi sono loro come individui, non come stereotipi.

3. Analizza i tuoi dati

Premetto che non è una cosa terribilmente tecnica e noiosa. Basta compilare le note in un foglio di calcolo per ottenere una visione completa di ciò che il pubblico ideale desidera. Inizierai a riconoscere le tendenze nel modo in cui pensano e sentono. Usa quelle emozioni ricorrenti e le loro parole per alimentare il tuo contenuto.

La chiave sta nel parlare dei vantaggi (come vuole il nostro pubblico)per far sapere a loro in che modo il tuo prodotto o servizio può aiutarli a raggiungere quella sensazione. Ciò che conta è metterli in contatto con la loro emotività. 

4. Crea un piano

Creare un calendario è vitale per una strategia di successo. Proprio come un calendario editoriale per una pubblicazione tradizionale, un calendario di contenuti può aiutare a guidare la strategia in un determinato periodo di tempo. 

Per rendere la creazione di contenuti ancora più semplice, è importante impostare temi per ogni mese. I temi restringono l'attenzione su un argomento che fa appello al pubblico ideale e rende il contenuto facilmente fruibile. 

L'impostazione di un tema aiuta anche a creare diversi flussi di contenuti. Ad esempio, se l'argomento del mese fosse il content marketing, potremmo pensare di trasformare ognuno di questi cinque passaggi in un post sul blog, creare contenuti aggiuntivi, come una guida intergalattica per copywriter in modo da favorire l'interazione dei lettori con il post invitandoli a scaricarla.

5. Creare, creare, creare!

Una volta determinato impegno e stabilito obiettivi, parlato con il tuo pubblico ideale, trovato tendenze comuni e utilizzato questi dati per creare temi e idee mensili per i contenuti è il momento del High-Five! 

Un content strategist deve sentirsi a proprio agio e cominciare a lavorare.
Se il pensiero di trovarti di fronte a una telecamera ti manda in una spirale di angoscia, il video probabilmente non fa per te. Il tuo pubblico può individuare l'inautenticità a un miglio di distanza.

Concentrati su ciò che sai fare meglio e esternalizza il resto.

Raggiungi gli influencer nel tuo campo e incoraggia i follower sui social media a condividere. 

Hai lavorato troppo duramente per mantenere i tuoi fantastici nuovi contenuti per te.

Scarica la guida all'Inbound marketing

Elaborata dopo un esperienza di oltre 100 campagne

Scarica qui